Criteri ortive


Homepage > Prove per l'iscrizione al Registro Nazionale di nuove varietà >Criteri ortive


   

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

 DECRETO 20 febbraio 2009

 

Nuovi criteri di iscrizione di varieta' di specie ortive al relativo Registro nazionale.

(GU n. 110 del 14-5-2009 - Suppl. Ordinario n.70)  

 

IL DIRETTORE GENERALE

      dello sviluppo rurale, delle infrastrutture e dei servizi

   

   Vista la legge 25 novembre 1971, n. 1096, che disciplina l'attivita' sementiera ed in particolare gli articoli 19 e 24 che prevedono l'istituzione obbligatoria, per ciascuna specie di coltura, dei registri di varieta' aventi lo scopo di permettere l'identificazione delle varieta' stesse;

     Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1972, con il quale sono stati istituiti i registri di varieta' di cereali, patata, specie oleaginose e da fibra;

Vista la legge 22 dicembre 1981, n. 744, relativa alle norme in materia di versamento dei compensi dovuti dai costitutori di varieta' vegetali;

     Visto il decreto ministeriale 22 gennaio 1988 che stabilisce i compensi per l'effettuazione delle prove di varieta' vegetali ai fini della loro iscrizione nei registri nazionali;

       Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, di riforma dell'organizzazione di governo, a norma dell'art. 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59»;

     Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, relativo alle norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, in particolare l'art. 4, commi 1 e 2 e l'art. 16, comma 1;

     Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 gennaio 2008, n.18, concernente il Regolamento di organizzazione del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali;

Visto il decreto 7 marzo 2008 concernente l'individuazione degli uffici di livello non dirigenziale del Mipaaf e la definizione dei relativi compiti;

       Visto il decreto ministeriale 10 maggio 1984, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 145 del 28 maggio 1984, recante «modalita' per la presentazione delle domande per la iscrizione nei registri nazionali di varieta' di specie agricole ed orticole»;

       Visto il decreto ministeriale 14 gennaio 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 27 del 3 febbraio 2004, relativo ai caratteri e condizioni da osservarsi ai fini della iscrizione delle varieta' nel registro nazionale, in attuazione delle direttive 2003/90/CE e 2003/91/CE del 6 ottobre 2003;

        Visto il decreto ministeriale 25 ottobre 2007, pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale della Repubblica italiana n. 254 del 31 ottobre 2007, relativo ai caratteri e  condizioni  da  osservarsi ai fini della iscrizione delle varieta' nel registro  nazionale,  in attuazione delle direttive 2007/48/CE e 2007/49/CE  che modificano,  rispettivamente,  le direttive 2003/90/CE e 2003/91/CE della Commissione del 6 ottobre 2003;

 

      Considerato  che la Commissione sementi, di cui all'art. 19 della citata  legge  n.  1096/71,  nella  riunione del 4 febbraio 2009 ha espresso   parere  favorevole  all'approvazione  dei  nuovi  criteri  per l'iscrizione al registro nazionale delle varieta' di specie ortive, come risulta dal verbale della stessa riunione;

         Ritenuto di accogliere la proposta sopra menzionata;

Decreta:

    

Art. 1.

Sono approvati i nuovi criteri di iscrizione al Registro Nazionale delle varieta' per le specie ortive e pertanto la procedura di iscrizione, di cui all'art. 19 della legge 25 novembre 1971, n. 1096, delle predette varieta' e' soggetta ai criteri di cui all'allegato A,che fa parte integrante del presente decreto.

Art. 2.

Dalla data di entrata in vigore dei criteri di cui al precedente art. 1, le disposizioni previste dal decreto ministeriale 10 maggio 1984, per quanto specificato nel presente decreto e nell'allegato «A», non sono piu' applicabili per le domande di iscrizione al Registro Nazionale delle varieta' di specie ortive. Le tariffe di cui alla legge 22 dicembre 1981, n. 744 stabilite con decreto ministeriale del 22 gennaio 2008, relativamente alle varieta' di specie ortive, sono sostituite da quelle previste nell'allegato «A» al presente decreto.

Il presente decreto sara' inviato all'organo di controllo ed entrera' in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

        Roma, 20 febbraio 2009                                                                 Il direttore generale: Blasi


INRAN-ENSE
Settore Sementiero

Via Ugo Bassi, 8 - 20159 Milano
Tel.: +39 02 690120.1
Fax: +39 02 690120.49